Comune di San Sperate - Comunicazione - 121/2020

Aggiornamento situazione Covid-19 del 16/10/2020

Oggetto: Aggiornamento situazione Covid-19 del 16/10/2020

Anno
2020
Settore
Istituzionale
Tipo
Comunicazione
Numero
121
Data Inizio Pubblicazione
16/10/2020
Data di scadenza
Validato e pubblicato da
Enrico Collu

Aggiornamento del 16 ottobre 2020

La buona notizia dell'assenza di nuovi casi di positività per il secondo giorno consecutivo e della guarigiorne di un altro soggetto risultato positivo al Covid-19, viene funestata dalla notizia che una persona ricoverata in ospedale e positiva al covid-19 è deceduta. La persona aveva altre patologie importanti e non sono ancora note le cause del decesso, che la presenza del Covid-19 non l'abbia certamente aiutata posso immaginarlo. Inizialmente le condizioni di salute non destavano preoccupazioni, in questi ultimi giorni la situazione è progressivamente peggiorata fino all'epilogo che nessuno si aspettava.

A nome di tutta la Comunità speratina porgo alla famiglia le più sentite condoglianze.

Ancora una volta, sempre nel rispetto delle opinioni di tutti, mi permetto di far notare che specialmente in un momento come questo trovo fuori luogo polemiche e contestazioni (in particolare sui social)  delle misure di protezione adottate. Ancor meno comprendo l'avversità e il mancato utilizzo dell’utilizzo di strumenti che ci vengono messi a disposizione come l’app immuni. App che potrebbe aiutarci, se tutti la utilizzassimo con costanza e precisione, nella convivenza al virus senza ledere minimamente le nostre libertà personali. In questo momento la questione principale è, sopra ogni altra cosa, avere rispetto di noi stessi e degli altri per vincere questa battaglia contro un nemico infido ed invisibile. Ovviamente il confronto e le opinioni diverse espresse in un'ottica propositiva sono sempre utili anche se non collimano con le opinioni di chi governa o amministra, tuttavia è importante riuscire ad avere delle linee condivise, fare per quanto possibile un fronte comune, e accettare le regole anche se ci vengono imposte. La situazione è caotica e difficile da governare di per se, alimentare ulteriormente la confusione in questo momento non sarà utile a nessuno.

Credo che tutti ormai ci rendiamo conto, e possiamo concordare, che il virus potrebbe essere l'elemento destabilizzante in chi già per altri motivi è maggiormente vulnerabile dal punto di vista sanitario, oppure, in un momento in cui potrebbe esserlo anche senza la presenza di particolari patologie. Motivi già sufficienti da soli a stare attenti e rispettosi degli accorgimenti suggeriti.

soliti suggerimenti

Se avete partecipato a eventi dove si è accertata la presenza di positivi al Covid-19 e l'ATS NON VI HA CONTATTATO significa che non siete nel primo giro di persone che si presume possano essere state contagiate, se questo non vi fa stare tranquilli o crea problemi nell'ambito familiare o lavorativo potete:

 - mettervi in isolamento volontario anche se non esiste l'obbligo;

- anche se non avete nessun obbligo di quarantena verificate almeno per un periodo simile (14 giorni) il vostro stato di salute costantemente;

- evitate di entrare in contatto diretto con persone anziane o ragazzi che vanno a scuola nell'ambito del possibile o comunque utilizzate con molta attenzione i dispositivi di protezione individuale;

- evitate di frequentare i locali pubblici, utilizzate il più possibile la mascherina e l'igienizzazione delle mani;

- per una maggiore tranquillità potete fare un test sierologico, potete farne uno subito e uno dopo 14 giorni per maggior sicurezza;

- se si dovessero manifestare sintomi come febbre, tosse secca, difficoltà respiratorie, contattate immediatamente il vostro medico o pediatra.

In particolare in caso si verificasse l'ultimo punto per informazioni chiamate il numero verde dell'ATS 800311377 (tutti i giorni dalle 8 alle 20), per le emergenze il 118.

IMPORTANTE -----> NON RECATEVI AL PRONTO SOCCORSO.

Per informazioni generali contattate la Protezione civile regionale al numero 800 894 530 (tutti i giorni dalle 8 alle 20) o scrivete a urp.emergenza@regione.sardegna.it

Auguro a tutti i compaesani colpiti una rapida guarigione e il ritorno alla normalità.

Il Sindaco

Enrico Collu

Torna all'elenco

Attenzione!
Per l'utilizzo (visualizzazione, stampa, ricerca, etc.) dei documenti pubblicati, è necessario avere installati sul proprio computer, gli appositi programmi di visualizzazione. Per poterli scaricare liberamente è sufficiente portarsi alla pagina Programmi utili del portale comunale e seguire le istruzioni riportate.

torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto